Teresina Mainetti

Nasce a Colico (Lecco) il 20 agosto 1939.
Riceve il battesimo a Villatico di Colico il 22 agosto 1939.
A Roma inizia il postulato tra le Figlie della Croce il 22 agosto 1957.
Emette i primi voti il 15 agosto 1959 a Roma.
E’ insegnante a Vasto (Chieti), Roma, Parma e Chiavenna (Sondrio).
Il 6 giugno 2000 è uccisa a Chiavenna.

 


Una vita segnata dalla Croce

Teresina – questo è il nome di battesimo della futura Suor Maria Laura – nasce a Colico, in provincia di Lecco, il 20 agosto 1939, decima figlia di mamma Marcellina e di papà Stefano Mainetti.

Sappiamo quanto i primi mesi dei neonati, come il tempo della gestazione, siano fondamentali nella vita di una persona. Anche se inconsciamente, queste prime esperienze si imprimono in modo indelebile forgiando il carattere e l’identità dell’adulto. Teresina, a pochi giorni di vita, vive lo strappo doloroso dall’affetto materno, ma riceve anche tutta la forza dell’amore e del dono di sé: impara proprio dalla sua mamma a “morire per dare la vita”, impara a crescere e a farsi strada dimenticandosi per gli altri.

La vocazione all’amore

Appena adolescente, Teresina intuisce la bellezza di una vita tutta donata nell’amore, e piano piano, il Cristo Crocifisso le apre orizzonti immensi di realizzazione, attirandola a sé.

Della tua vita devi fare una cosa bella per gli altri“. Questo invito, rivoltole da un sacerdote durante una confessione, è decisivo. Teresina lo avverte come il progetto di Dio su di lei e risponde con disponibilità e prontezza. Ama la sua famiglia, il suo mondo, le sue vallate… ma altre “cime” l’attraggono irresistibilmente al dono totale di sé a Dio e ai fratelli.

A 18 anni fa la sua scelta: entra nella Congregazione delle Figlie della Croce. Quella frase rimarrà per Teresina – divenuta Suor Maria Laura nell’agosto 1959 – una luce vivida, una stella polare che orienterà e guiderà sempre la sua vita di Figlia della Croce.

Una vita ordinaria nella straordinarietà dell’amore

Attingendo la sua forza dall’ascolto quotidiano della Parola di Dio e dall’Eucaristia, Suor Maria Laura si dedica con gioia e passione alla sua missione tra i bambini e i giovani, sempre disponibile verso quanti hanno bisogno di attenzione e di amorevole cura, nella consapevolezza di incontrare in ognuno “il mio Gesù“.

Le Suore della sua comunità così la descrivono:

“Era instancabile: sempre svelta e leggera, serena, come sospinta da una forza invisibile e invincibile. Sempre pronta ad accogliere, a rimboccarsi le maniche per servire, a scomodarsi per recare aiuto e conforto dov’era richiesto e dove scopriva una situazione di sofferenza, di povertà, di disagio di qualunque tipo. Amava tutti, ma i suoi «prediletti» erano gli ultimi. In loro vedeva il Cristo sofferente. «E’ il mio Gesù», soleva dire tra il serio e il faceto e accorreva senza farsi attendere”.

Il 21 marzo 2000 scrive ad una consorella :

…ti auguro di cercare e trovare Gesù tra i tuoi poveri e nella quotidianità. Sarai felice davvero!”.

La sera del 6 giugno 2000, mentre si accinge a prestare l’aiuto richiesto da tre ragazze, viene uccisa dalle stesse.

Muore pregando

e donando il suo perdono


Se vuoi conoscere meglio Suor Maria Laura:

Beniamina Mariani, Maria Laura Mainetti – Figlia della Croce – la suora di Chiavenna, Ed. S. Paolo

Chi volesse pubblicare una propria testimonianza o desiderasse materiale o informazioni inerenti la vita di Suor Maria Laura Mainetti e la Congregazione delle Figlie della Croce può rivolgersi a : info@figliedellacroce.it


Figlia della Croce

Figlia della Croce

Si firmava sempre per esteso « Suor Maria Laura Figlia della Croce » ed era fiera di questo titolo. Il carisma ha trovato in lei il buon terreno e i frutti non si sono fatti attendere, fino a raggiungere il cento per cento quella sera del 6 g...
Educatrice di vita

Educatrice di vita

« Siamo mandate a insegnare e guarire, annunciando la salvezza che viene dalla Croce e testimoniando la presenza di Dio Trinità in mezzo agli uomini »   Regola di vita I giovani: il suo debole, la sua passione Delle giovani l'hanno inga...
Preghiera

Preghiera

   
Se il chicco muore porta molto frutto

Se il chicco muore porta molto frutto

L'arciprete di Chiavenna, don Ambrogio Balatti, ricorda che suor Maria Laura dopo aver seguito per televisione la commemorazione dei Martiri del XX° sec., voluta da Giovanni Paolo II durante l'Anno Santo 2000, gli disse commossa: « Noi ci diamo d...
Iter Causa

Iter Causa

Iter della Causa di beatificazione di Sr Maria Laura Mainetti Chiavenna: 6 giugno 2005 Mons. Alessandro Maggiolini, Vescovo di Como, apre il Processo diocesano informativo per la causa di beatificazione di Suor Maria Laura Mainetti. Chiavenna:...
Opere

Opere

Da quel 6 giugno 2000 Suor Maria Laura ha iniziato a proclamare ad alta voce ciò che celava nel cuore: il senso della vita è nell'amore, nel dono di sé perché altri abbiano la vita. È stato detto di lei: "Mettetela sugli altari e buttatela in m...
Iniziative ed Eventi

Iniziative ed Eventi

In queste pagine sono riportate le iniziative riguardanti la figura di SUOR MARIA LAURA , la cui testimonianza continua a tener desti i valori per cui ha sacrificato la vita. "Suor Maria Laura , Tu ci consoli come una carezza e ci assicuri che...
Testimonianze

Testimonianze

Il pellegrinaggio ai luoghi di Suor Maria Laura è stato molto importante per me. Conservo in me: «La sua vita totalmente donata » Sulla porta della cappella la scritta: «entra per pregare, esci per amare» dice il senso del suo impegno. Tutta la s...
Video

Video

Suor Maria Laura Mainetti - Figlia della Croce Testimonianze